salvaascoli


Vai ai contenuti

Menu principale:




CHE COSA E'
WWW.SALVAASCOLI.IT

E' il sito degli ascolani che
amano la loro città.
Centinaia di fotografie, in gran parte inedite.
Alcune..... d'autore!
E' un diario... E' un promemoria...
E' un archivio di fatti, di storia,
di testimonianze difficili da trovare.
E' un potenziale punto di riferimento
per le Associazioni culturali del Piceno.


Il Centro Storico di Ascoli Piceno
è un patrimonio di arte, cultura, storia.
E' un ambiente da vivere,
da godere, da rispettare.
E' la nostra immagine ed è anche
la nostra più grande possibilità di sviluppo.
Ma non è un patrimonio solo nostro,
è patrimonio dell'umanità.
E' per questo che aspiriamo a vederlo
un giorno elencato tra i siti dell'Unesco.
Aiutateci a difenderlo!

"Sicuramente Ascoli, non se ne dolga Urbino, è la più bella città delle Marche, una delle più belle d'Italia. Urbino è splendida, ma è un palazzo, non una città.
Ascoli non ha un palazzo, ma cento palazzi d'un livello, d'una qualità, d'una signorilità indubitabile; però non ha un palazzo come quello di Urbino.
A ognuno il suo, e ad Ascoli la sua splendida Piazza del Popolo."
Cesare Brandi - Storico dell'arte, fondatore dell'Istituto Centrale del Restauro
(Brano tratto da "Terre d'Italia" - Cesare Brandi - Bompiani - Aprile 2006)

"salvaascoli.it" è in rete
dall' 11 maggio 2005.
L'11 maggio 2013 l'ottavo anniversario.

Pagine con aggiornamento ad intervalli NON regolari. Non rientrante nella categoria della informazione periodica stabilita dalla Legge 7 marzo 2001, n. 62.

Ricordiamo MARIOLINA MASSIGNANI
Il ricordo di Mariolina ci accompagnerà sempre,
ogni giorno. E ci darà forza in tutte le nostre
battaglie (vecchie e nuove)
che continueremo a portare avanti
in difesa della città di Ascoli Piceno,
del suo centro storico, della sua gente,
del suo territorio.




Le ultime da Piazza del Popolo:

LA PRATICA UNESCO
OTTOBRE 2014

Il Coordinamento Antidegrado
prova a ricordare alla città
(a tutte le forze politiche, sociali,
economiche, culturali...)
che della proposta di candidatura
inviata dal ns. Comune al Ministero
a marzo scorso, non se ne sente più
parlare? Sul sito del Comune
non troviamo nulla di nuovo.
Non conosciamo neppure il nome
dell'assessore cui dovrebbe essere
stato delegato l'incarico a seguire
l'iter della pratica. Ma in sette mesi
quante cose si sarebbero potute
fare? Quante azioni si sarebbero
potute attivare?... (vedi
ns. rassegna stampa)

Il Coordinamento Antidegrado
per Ascoli

denuncia temuti pericoli
per l'incolumità pubblica.



L'intervento del Prof. Gaetano Rinaldi
(presidente Italia Nostra sez. di
Ascoli Piceno) in merito alla
sospensione del progetto A.N.I.M.A.
di Grottammare da parte della
Soprintendenza ai monumenti
di Ancona


La Pratica UNESCO:
PRESENTATA LA DOMANDA
PER LA 'TENTATIVE LIST'
Le Associazioni culturali
tra soddisfazione e delusione.
Soddisfatte per il passo che
attendevano da oltre 12 anni.
Deluse perché era un anno
che cercavano di parlare con
l'arch. Falini per prospettarle
diverse loro considerazioni in
merito. Quanto meno
"ad adiuvandum".


Dalla cronaca di Ascoli del Resto del Carlino del 24 aprile 2014:
<<UNESCO, DECISIONE PRESA
TROPPO TARDI>>

Castiglia prevede un ulteriore prolungamento
Il candidato del Partito Democratico ...
"La cosa che non si capisce è perché la decisione
sia stata presa dopo la scadenza dei termini
per la presentazione delle domande che ogni
anno è fissata per il 28 febbraio...
dopo due anni di silenzio questo nuovo ritardo...
è inconcepibile che si approvi la domanda
una settimana dopo il termine di scadenza,
vendendola ai cittadini come una cosa fatta...
Se veramente si vuole puntare a far diventare
questa città una meta turistica di riferimento
bisogna cambiare mentalità, perché con il tanto
per fare non si va da nessuna parte".



LA PRATICA UNESCO:
FINE FEBBRAIO 2014, DOPO
UN ANNO UN NUOVO COLPO
DI SCENA:RICOMPARE
L'ARCH. PAOLA FALINI
(CON IL PROF. JUKKA,
CONSULENTE UNESCO)
E SI TORNA APUNTARE
SUL TRAVERTINO.
TRA QUALCHE SETTIMANA
LA PRESENTAZIONE DELLA
DOMANDA ?....


I REPERTI DI CASTEL TROSINO
GIUNGONO FINALMENTE
AL FORTE MALATESTA
RICORDIAMO I MERITI DI "ASCOLI NOSTRA"
E DELLA SENATRICE FRANCESCA SCOPELLITI

(QUALCUNO DEVE PUR DIRLO, ANCHE SE ADESSO SE NE VANTERANNO
SOPRATTUTTO QUELLI CHE FORSE MENO LO MERITANO)

Leggi la storia

Tutta Ascoli parla dei nuovi locali
che sono stati realizzati a Piazza Arringo,
una delle piazze più belle ed importanti
del nostro meraviglioso Centro Storico.
In pratica, i bar di questa piazza
hanno raddoppiato la volumetria,
ma all'esterno dei propri locali, sulla
stessa Piazza. I nuovi "dehors", sembra
autorizzati "in deroga" a vigenti regolamenti
e per un periodo limitato (i tre mesi invernali,
fino a marzo 2014), sono stati subito
giudicati troppo invasivi (uno in particolare)
da tanti ascolani e dalle Associazioni
culturali. Alla Soprintendenza di Ancona
sono immediatamente arrivate le prime
segnalazioni, mentre le polemiche sugli
organi di stampa sono ormai giornaliere.
Italia Nostra ha chiesto un incontro urgente
col Soprintendente. Lo stesso sindaco
Castelli ha dovuto ammettere che una delle
quattro strutture non avrebbe rispettato
i limiti che erano stati fissati. Alla fine si sono
mossi anche Procura e Carabinieri...
Ecco perché abbiamo deciso di aprire una
nuova pagina su quest'argomento:
"I dehors di Piazza Arringo"


"Accanto a Piazza San Marco a Venezia
e piazza del Campo a Siena,
tra le piazze più belle d'Italia segnalo
quella del Popolo ad Ascoli Piceno.
E' una piccola piazza dove la teatralità
trionfa perché gli edifici sembrano
disporsi con grande delicatezza per
organizzare lo spazio: i palazzi
sono ai lati e il fondale è chiuso
dalla chiesa di San Francesco
che offre alla piazza il lato e l'abside,
mentre la verticalità del campanile si
contrappone all'orizzontalità degli altri
edifici. Il pavimento omogeneo
in travertino grigio dai riflessi perlacei,
che riveste anche la maggior parte delle
costruzioni, viene interrotto solo dai
mattoni rossi del loggiato dalle esili
colonne in granito che danno l'idea
di opere removibili come quelle usate
sul palcoscenico"
GIANCARLO CONSONNI,
professore di Urbanistica
(Facoltà di Architettura,
Politecnico di Milano)



Notizie dalle Associazioni culturali:
Il Coordinamento Antidegrado per Ascoli
rinnova la convenzione con il
Liceo Artistico Osvaldo Licini
"GIOVANI PER I GIOVANI,
CON LO SPOT ANTIDEGRADO",
con la collaborazione del CSV
e del Comune di Ascoli Piceno.
Giovedì 5 dicembre 2013 alle ore 9,30
presso la sala Scatasta (Docens)
la presentazione, con la proiezione
dei nuovi spot televisivi e l'avvio di
un ampio dibattito.
dibattito.


PROVINCIA NOVA
CONVEGNO DEL 9 NOV. 2013
"ALLARME POLITICA CAPOLUOGO"



COORDINAMENTO ANTIDEGRADO PER ASCOLI
Sabato 1 Dicembre 2012 alle ore 9,30
presso la Sala Docens/Scatasta
di Piazza Roma un importante convegno
Liceo Artistico - Coordinamento Antidegrado
per Ascoli, sul progetto SPOT ANTIDEGRADO

Purtroppo erano assenti proprio le persone
più attese! Questo episodio deve far riflettere.
Come si blocca il Ascoli il degrado?
Bastano davvero solo le belle parole?......

Poi finalmente....
Dopo l'incontro in Prefettura, del 24-1-2013,
Martedì prossimo, 5 febbraio 2013,
l'incontro con il sindaco Castelli



IL DISTRETTO CULTURALE
Pubblichiamo l'ultima versione (aggiornata e ricevuta in questi giorni di Giugno 2011), proposta dal Prof. Gaetano Rinaldi, presidente della Sezione ITALIA NOSTRA
di Ascoli Piceno. Vi invitiamo a leggerla in quanto riteniamo che, qualora adottata, potrebbe essere di grande importanza per per lo sviluppo del nostro territorio. Eventuali commenti e/o osservazioni in merito saranno pubblicati nella stessa pagina del sito.


Dalla cronaca di Ascoli del Resto del Carlino del 5 aprile 2011:
"IDENTIFICATI GLI IMBRATTATORI DEL CHIOSTRO
Di giorno gli operai lavoravano, di notte i writers risporcavano
Saranno denunciati. Le scritte sono già state ripulite dal Comune"
Si attiva il Coordinamento Antidegrado per Ascoli...

Il Progetto UNESCO
Uno dei giornali più letti in America, USA TODAY, ha recentemente scritto che Ascoli Piceno è da ritenere una delle dieci bellezze da vedere in Italia.
Riteniamo questa notizia di straordinaria importanza, anche ai fini del Progetto UNESCO.

Richiesto a gran voce da oltre nove anni, con una prestigiosa commissione tecnico scientifica all'opera da oltre cinque anni, eppure oggi siamo ancora come al punto di partenza: con la domanda al ministero che non è ancora mai stata presentata e con amministratori che ripetono "sarà difficilissimo ottenere questo riconoscimento".
A chi fa paura il Progetto Unesco?
Nella pagina Notizie dalle Associazioni culturali le foto della manifestazione "ironica" pro Unesco del 24 ottobre 2010, di fronte al Caffè Meletti (già chiuso per restauro).
Il 18 febbraio scorso, presso il caffè Bistrò, conferenza stampa delle Associazioni culturali (Fai, Italia Nostra, Cittadinanzattiva, , Archeoclub, Provincia Nova, Guide Picene, Ascoli da Vivere, Legambiente, Fondazione Fabiani, Amici della Bicicletta), che hanno preannunciato l'invio di una lettera al sindaco di Ascoli Piceno, al presidente della Provincia e al presidente della Regione Marche, al fine di sollecitare la conclusione della pratica Unesco.
L'Amministrazione comunale (assessore Giovanna Cameli) ha subito fatto sapere che l'iter va avanti e la domanda all'Unesco sarà certamente inoltrata prima del 30 settembre 2011.
Vai alla pagina LE ATTIVITA' DEL COORDINAMENTO ANTIDEGRADO.


Un "Regolamento" per l'uso delle Piazze nel Centro Storico
"Mercoledì 26 gennaio 2011 in Consiglio comunale è stata discussa l'approvazione della delibera.
Una proposta per un emendamento è venuta anche da Galanti, di Provincia Nova.
(vai alla pagina " LE LETTERE")"
Oggi sappiamo come è andata a finire.
Pertanto possiamo dire..... 'molto rumore per nulla'.





















Torna ai contenuti | Torna al menu